A voi Innovare e Comunicare

La lettera di De Bortoli sul Corriere di ieri mi ha fatto riflettere perchè il giornale ha deciso di scioperare oggi e domani, perchè il suo direttore ha deciso di cambiare qualcosa.

Sostiene, infatti, che l’azienda non innova (nei modi di fare) e così non si può crescere.

I passaggi più importanti, secondo me, sono i seguenti…

De Bortoli dice

“Di fronte a rivolgimenti epocali di questa natura, l’insieme degli accordi aziendali e delle prassi che hanno fin qui regolato i nostri rapporti sindacali non ha più senso. Questo ormai anacronistico impianto di regole, pensato nell’era del piombo e nella preistoria della prima repubblica, prima o poi cadrà. Con fragore e conseguenze imprevedibili sulle nostre ignare teste. … Non è più accettabile, anzi è preoccupante, il muro che è stato eretto nei confronti del coinvolgimento di giovani colleghi. Non è più accettabile una visione così gretta e corporativa di una professione che ogni giorno fa le pulci, e giustamente, alle inefficienze e alle inadeguatezze di tutto il resto del mondo dell’impresa e del lavoro. “

…ed il CDR risponde

“L’Assemblea dei giornalisti auspica e chiede da tempo di conoscere le linee strategiche e i piani di sviluppo che Azienda e Direzione intendono attuare tenendo conto sia delle nuove tecnologie a disposizione, sia della qualità, dell’accuratezza e dell’indipendenza dell’informazione. Nulla di tutto ciò ci è mai stato presentato.”

Alla fine penso che abbiano ragione entrambi e che basterebbe un serio e costruttivo confronto per unire le esigenze di tutti.