Content management strategico

Provare a risolvere il problema di contenuto di un’azienda installando un non sarà molto efficace così come non lo è una semplice vacanza per salvare un matrimonio.

Sappiamo che ogni progetto online necessità di una per il contenuto ma quando parliamo del CMS, la strategia scompare.
Si parla molto di user-centered design (design incentrato sull’utente) ma raramente pensiamo all’esperienza del team editoriale che quel contenuto deve produrre.
Di fatto non disegniamo un CMS, ma lo installiamo e basta.

Primo problema: non abbiamo la bacchetta magica
Ogni progetto web più complesso di un blog, richiede uno sviluppo ad hoc. Abbiamo gli strumenti e possiamo produrli ma tutto questo richiede una evidenza delle necessità di progetto.

Un CMS è un insieme di funzionalità
Un CMS è definito come un insieme di strumenti software che permettono ad un non-tecnico di gestire del contenuto su web. Ce ne sono migliaia ed ognuo ha le sue particolarità, ad esempio:

  • creazione e modifica di contenuto
  • condivisione
  • gestione della tassonomia
  • composizione della pagina
  • workflow editoriale
  • etc. etc.

A me  piacciono un sacco tutte queste cose ma non risolvono da sole il problema editoriale o strategico. Certo quando si hanno a disposizione aiutano (e con Drupal ne abbiamo viste e fatte di tutti i colori).

Cos’altro vogliamo da un CMS?
Ad esempio che il nostro content management system possa arricchire il contenuto “semanticamente” ovvero di quei tag che permettono ai motori di ricerca di indicizzare ed interpretare il contenuto che è stato scritto.

E la strategia?
L’onda della strategia di contenuto sta spingendo il mercato dei CMS a livelli molto alti.
15 anni fa (ma anche 10) era il Far West ed il CMS era gestito solo internamente dal reparto IT, probabilmente su un DB gestito a mano.
La classica selezione di questo tipo di prodotti era:

  • scelgo il fornitore;
  • creo una matrice di funzionalità;
  • faccio un pranzo di business con il capo del marketing (o con chiunque altro indossi una cravatta)

I tempi cambiano e come dice Lisa Welchman, oggi il web è “l’organizzazione primaria di comunicazione, vendite, marketing e transazioni.”

L’obiettivo di chi produceva CMS è cambiato e se prima era il capo IT mentre oggi è diventato il team editoriale.

Non è tutto, poichè non basta avere una strategia ed implementarla nel proprio CMS.

Il processo è per forza di cose iterativo e perchè funzioni – ma questo vale in tutto ciò che facciamo – bisogna imparare dagli errori.