Come molte cose nella vita, l’erba del vicino può sembrare più verde. Potresti aver visto le persone intorno a te godere di opportunità fenomenali. Così come sembra che alcuni ottengano i propri risultati in un modo così facile trovandosi nel posto giusto al momento giusto.

Hai presente quella sensazione? Quando il treno è già partito e sei appena arrivato in stazione?

Non preoccuparti, non sei solo. In realtà, dovresti preoccuparti, ma non per i motivi di appena citati, perché hai appena assistito a quello che chiamo una “opportunità nascosta”

Pensaci: come vedi le opportunità di cui altri hanno potuto approfittare?

Se ti chiedessi una descrizione per ogni opportunità, saresti certamente in grado di fornirla. Saresti in grado di dettagliare la forma, esprimere le dimensioni ed il vantaggio di quella opportunità.

Potrebbe trattarsi di un libro che hanno scritto, un discorso che hanno tenuto, un’azienda che hanno creato oppure potrebbe essere un’avventura a cui hanno avuto la possibilità di partecipare. Qualunque sia l’occasione, sarà sicuramente evidente per te riconoscere tutti questi aspetti.

Proprio mentre ti concentri su queste opportunità a grandezza naturale, vedrai contemporaneamente una opportunità nascosta.

Che cos’è una opportunità nascosta?

È quella incapacità di riconoscere rapidamente la forma, le dimensioni ed i dettagli delle stesse opportunità di alcuni mesi o anni fa.

Prova a focalizzarti su l’opportunità che hai perso e torna indietro nel tempo.

Prova a visualizzare quali elementi devono aver visto coloro che poi ne hanno tratto vantaggio.

Avresti riconosciuto gli stessi vantaggi se fossero state delle dimensioni, della forma e nei dettagli appena sperimentati?

Se non sei sicuro, si tratta sicuramente di una opportunità nascosta. Estendendo questa logica, puoi essere certo di non vedere altre opportunità in questo momento eppure, probabilmente sono intorno a te. Magari solo in uno stato embrionale e non sembrano nemmeno delle opportunità.

A me è capitato spesso che sembrassero promesse di lavoro con pochissima garanzia di qualsiasi risultato positivo che potesse significare qualcosa per me.

In più, ed è un altro vantaggio, probabilmente non se ne parla ancora tanto perché ancora pochi ne hanno intravisto i vantaggi. A maggior ragione i media, che arrivano solo dopo, che i vantaggi sono noti a tutti.

Ad esempio, Twitter è nato nel 2006 come un semplice sistema per pubblicare un messaggio facendo in modo che qualcuno, molti, potessero seguirlo ed essere aggiornati. Ad oggi è uno dei media, insieme a Facebook, in più forte ascesa e con un tasso di utilizzo altissimo. I media tradizionali ci stanno già facendo i conti per capire come cavalcare l’onda o costruirne una nuova.

A febbraio dello scorso anno, su Twitter ci si è scambiati quasi 50milioni di messaggi al giorno ed evidente il vantaggio competitivo. Non tutti avevano visto l’opportunità vista da Jack Dorsey e da Mark Zuckerberg poco dopo.

Se le opportunità che vedi sono quelle che già stanno vedendo tutti gli altri, sappi che certamente ne stai perdendo di vista un bel po’.

Il trucco è allenare la mente a vedere qualcosa che gli altri, magari la maggior parte, riconosceranno come qualcosa di eccezionale solo dopo che è stata completamente sviluppata, eseguita e quindi svelata.

Fino ad allora, dobbiamo essere consapevoli che possiamo solo allenarci per vedere le opportunità nascoste.