Dark Light

Il Manifesto Agile è comunemente note come Agile Manifesto, o meglio come Manifesto per lo sviluppo software Agile. Nel 2001 diversi professionisti dello sviluppo del Software* si incontrarono per colmare l’esigenza di ottenere maggiore efficacia nel realizzare prodotti software. Nello specifico volevano gestire meglio il loro lavoro in contesti che, già al tempo, cambiano molto rapidamente.

È stata proprio questa esigenza a spingerli nella scrittura del Manifesto per lo Sviluppo Agile ed il Manifesto dei principi AGILE .

Il Manifesto Agile

È composto da Valori e Principi, e a prima vista può sembrare generico ma è per questo motivo che permette l’adozione di un Mindset adatto non solo alla scrittura di codice ma a moltissimi ambiti in cui si vuole cambiare qualcosa, sia esso lavoro o vita.

Oggi, infatti, parliamo di proprio di trasformazione agile dove benefici sono anche legati all’aumento dell’efficienza e ad una gestione dei tempi meglio definita.

Di fatto il mindset Agile permette di realizzare progetti minimizzando i rischi e con un maggiore risalto ai livelli di comunicazione del Team. Difatti, il modo più efficace ed efficiente di trasmettere le informazioni in un team di sviluppo è la comunicazione faccia a faccia.

Le organizzazioni, così come gli Agile Coach e gli Scrum master, fanno di tutto oggi per sopravvivere al contesto che cambia, poiché è ormai costante negli ultimi anni.

Più le organizzazioni sono strutturate e grandi, più la fatica aumenta e da questo punto di vista, un mindset agile permette di adattarsi rapidamente e consapevolmente e questo porta tanti vantaggi. Sono le persone che producono un cambiamento in maniera organica.

Le applicazioni sono diverse e vanno dalla scrittura di software alla creazione di prodotti fisici oltre che alla valutazione dei processi.

I principi del manifesto stanno plasmando sempre più organizzazioni nel mondo, implementati con vari framework e sappiamo bene che la trasformazione agile è un viaggio e non una destinazione. È più uno stile di vita che un progetto e richiede un’attenzione e un investimento continui da tutti i livelli di un’organizzazione.

Riporto qui 4 valori e i 12 principi di seguito:

I 4 Valori fondanti:

  1. Gli individui e le interazioni più che i processi e gli strumenti;
  2. Il software funzionante più che la documentazione esaustiva;
  3. La collaborazione col cliente più che la negoziazione dei contratti ;
  4. Rispondere al cambiamento più che seguire un piano;

I 12 Principi, basati sui valori:

  1. La nostra massima priorità è soddisfare il cliente rilasciando software di valore, fin da subito e in maniera continua.
  2. Accogliamo i cambiamenti nei requisiti, anche a stadi avanzati dello sviluppo. I processi agili sfruttano il cambiamento a favore del vantaggio competitivo del cliente.
  3. Consegniamo frequentemente software funzionante, con cadenza variabile da un paio di settimane a un paio di mesi, preferendo i periodi brevi.
  4. Committenti e sviluppatori devono lavorare insieme quotidianamente per tutta la durata del progetto.
  5. Fondiamo i progetti su individui motivati. Diamo loro l’ambiente e il supporto di cui hanno bisogno e confidiamo nella loro capacità di portare il lavoro a termine.
  6. Una conversazione faccia a faccia è il modo più efficiente e più efficace per comunicare con il team ed all’interno del team.
  7. Il software funzionante è il principale metro di misura di progresso.
  8. I processi agili promuovono uno sviluppo sostenibile. Gli sponsor, gli sviluppatori e gli utenti dovrebbero essere in grado di mantenere indefinitamente un ritmo costante.
  9. La continua attenzione all’eccellenza tecnica e alla buona progettazione esaltano l’agilità.
  10. La semplicità – l’arte di massimizzare la quantità di lavoro non svolto – è essenziale.
  11. Le architetture, i requisiti e la progettazione migliori emergono da team che si auto-organizzano.
  12. A intervalli regolari il team riflette su come diventare più efficace, dopodiché regola e adatta il proprio comportamento di conseguenza.

*I firmatari dell’ Agile Manifesto sono stati: Mike Beedle, Arie van Bennekum, Alistair Cockburn, Ward Cunningham, Martin Fowler, Jim Highsmith, Andrew Hunt, Ron Jeffries, Jon Kern, Brian Marick, Robert C. Martin, Ken Schwaber, Jeff Sutherland, Dave Thomas (agilemanifesto.org)

Related Posts

2009 - 2021 - Vito Abrusci - P.IVA: IT10161320964 - Privacy Policy - Termini e Condizioni