Nazioni Unite per “Il mondo che vogliamo” nel 2015

Con il sondaggio “The World We Want 2015” aperto a chiunque nel mondo, le Nazioni Unite hanno l’obiettivo di conoscere quali sono i temi che sarà necessario sviluppare nel corso del prossimo anno, a livello globale.

I risultati (al momento su circa 2 milioni di segnalazioni) posso essere filtrati per obiettivo, nazione o HDI (Human Development Index)

Ecco un estratto della classifica a livello globale:

  1. buona istruzione;
  2. migliori cure sanitarie;
  3. un governo onesto e responsabile;
  4. migliori opportunità di lavoro;

un hdi job

Trovo interessante proprio l’ultimo punto, perchè a differenza dei primi tre, è in posizioni diverse a seconda dello sviluppo del paese.

L’Italia rientra nella categoria “Very High HDI” e sebbene il campione dei voti sia abbastanza piccolo (circa 3300) è comunque superiore al migliaio con cui si fanno i sondaggi che riempiono i nostri giornali.

In ogni caso non varia di molto rispetto a Germania o Francia.

Per noi la classifica delle priorità diventa:

  1. buona istruzione;
  2. un governo onesto e responsabile;
  3. accesso ad acqua pulita;
  4. cibo accessibile e nutriente;
  5. migliori cure sanitarie;
  6. protezione di foreste, fiumi e oceani;
  7. libertà da discriminazione e persecuzione;
  8. protezione da crimini e violenza;
  9. uguaglianza fra uomini e donne;
  10. azioni sui cambiamenti climatici;
  11. migliori opportunità di lavoro;
  12. libertà politica;
  13. supporto per persone che non lavorano;
  14. energia rinnovabile in casa;
  15. accesso a telefonia e internet;
  16. migliori strade e sistemi di trasporto;

Io la vedo così: mettendo a posto i primi 3 punti, tutti gli altri vanno a posto più speditamente.un hdi italy

Consulta tutti i dettagli qui: http://data.myworld2015.org/#b06g13f20b14