Tesla Open Source, potrebbe non essere così folle.

Elon Musk ha fatto un passo avanti molto importante pienamente in linea con la sua vision.

Ieri ha deciso che tutti i brevetti Tesla (poco più di 200) realizzati finora diventano disponibili a chiunque, primi fra tutti i suoi concorrenti.

In pratica Tesla diventa open source!

Tesla, dice Musk, è stata fondata con la visione di rendere l’auto elettrica una realtà davvero alternativa e questa operazione sarà un grande volano e con questa decisione evita di aprire contenziosi (basti pensare a Samsung con Apple o Oracle contro Google) con chiunque, e rende di fatto appetibile questa tecnologia.

Musk non è stupido e Tesla non fa beneficenza, ma è in gioco la leadership fra i costruttori delle di auto elettriche ed i concorrenti come Nissan e BMW sono parecchio agguerriti.

L’elemento più interessante è che se questa mossa funziona, sarebbe un esempio per i CEO lungimiranti in altri settori, per poter adottare misure simili.